Ciao a tutti,
oggi voglio portarvi a sognare un po’ con me in questo casale di campagna in Svezia, che ha sortito in me l’effetto “folgorazione a prima vista”: un innamoramento che ha pervaso tutto il mio corpo trasmettendomi talmente tanta energia che ad un certo punto ci ho proprio sperato di potermi teletrasportare lì, anche solo per una notte 😉

Nata come casa parrocchiale di Ringamåla, un paesino di campagna della Svezia meridionale, questa affascinante e spaziosissima casa è stata recentemente ristrutturata come una family house, con spazi enormi ed uno stile particolarmente elegante, che mixa la semplicità tipica dei paesi nordici con una ricchezza di particolari decorativi che rendono l’ambiente particolarmente accogliente.

La palette di colori varia dal bianco al grigio chiaro all’antracite (siamo pur sempre in Svezia!) ma la decorazione è decisamente più audace, a partire dalla carta da parati coloratissima che ci accoglie nell’entrata!

Come ogni casa di campagna che si rispetti, ampissimo uso delle boiserie e del legno nei pavimenti. Il parquet a spina pesce è decisamente il mio preferito, soprattutto quando è reso meno “old” dai toni del grigio, come in questo caso.

Quello che mi piace di più nella decorazione di questa casa è il mix di stili e l’utilizzo di pezzi vintage assieme a linee più moderne.

Perfettamente in linea con uno dei trend 2020 di Pinterest (potere dare un occhio a quali sono gli altri nel mio sito The Brand Setter) e cioè quello dell’utilizzo di mobili vintage e di oggetti usati rivisitati nell’arredamento.

La palette, come dicevamo, vede l’accostamento di grigio antracite, color miele, qualche accenno di rosso, il tutto ravvivato come sempre dal contributo di piante e vasi di verde discretamente decorativi.

Solo nelle stanze da letto sono stati utilizzati altri colori, per personalizzarle in base al loro “occupante”.

Un riposante rosa pallido, simile al Calamine di Farrow and Ball, per le pareti della camera destinata ad una bimba: con tende a contrasto grigie scure, ed una bella zanzariera-baldacchino gialla a dare tono.

Per quella che molto probabilmente è la camera di un figlio (o figlia) più grande, un blu/grigio molto drammatico (molto simile al Stiffkey Blue di Farrow and Ball) ingentilito da tende in pizzo e una bella planche botanique (di cui ho già ampiamente parlato qui).

In una terza camera, sempre al piano terra, una parete grigio piombo fa da sfondo al baldacchino ricoperto da teli di leggerissimo lino bianco candido. L’arredo semplice, con pochi pezzi “giusti”, che danno carattere e lasciano respiro e ampiezza a tutte le stanze.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.