Pink.Inspirations

Piccoli Oggetti, Grande Impatto!

ottobre 20, 2016

Vasi, vasetti, statue, stampe e quadretti, libri tanti libri, ma anche fotografie, candelabri, il cassettone della pro-zia, la bomboniera di Limoges dove la nonna teneva le caramelle 😉 : chi di noi non ha accumulato negli anni decine e decine di oggetti ricordo di un evento particolare, di un viaggio, di una persona cara?

La home stylist e home stager Susanna Salk conosce benissimo quanto i suoi clienti siano affezionati ai propri oggetti, magari raccolti durante una vita, legati a viaggi, emozioni e momenti particolari, quasi sempre amati e venerati a prescindere dal loro valore economico.
Nel suo libro It’s the Little Things: Creating Big Moments in Your Home Through The Stylish Small Stuff (Rizzoli, $45) ci spiega come il segreto per far sì che non prendano il sopravvento nel vostro spazio sia quello di sistemarli nel vostro ambiente come se dovessero raccontare una storia, la loro o quella del luogo/tempo/emozione che vi ha portato a collezionarli.

“L’unico fattore necessario è il significato personale, che solo voi saprete dare ma che diventerà immediatamente chiaro anche a chi visita la vostra casa”.

“Una cassapanca che ho trovato on-line è diventata subito più interessante quando l’ho abbinata con una lampada trovata al mercato delle pulci con la mia migliore amica, una fotografia con cui ho sorpreso mio marito il giorno del nostro anniversario, e un bel ramo dalla forma armoniosa che ho tenuto dai props di un servizio fotografico “, dice Susanna.

Corredato dalle foto degli interni dei migliori designer, come Bunny Williams, John Derian, e India Hicks, Susanna condivide nel suo libro i principi che trasformano una normale stanza in una storia, unica e vostra.

Mixa Vecchio e Nuovo

Photo by Josh Gaddy

Photo by Josh Gaddy

Come la stilista Rebecca Ravenel ha raccontato a Susanna, “Sono le piccole cose che hanno una storia, i dettagli, i pattern, e naturalmente i fiori che fanno prendere vita ad ogni stanza!”
Su questa console nel suo appartamento di Manhattan mescola opere d’arte di suo padre, una lampada-uccello di Claude Lalanne ricevuta in dono dal suo padrino, e una damigiana verde prese in mano nel Maine.

Affina la palette dei colori


In uno spazio da riempire con piccoli oggetti, prendete in considerazione una combinazione di colori molto ristretta. “Colori compatibili e texture possono unificare oggetti disparati in modo che la vista possa godere di loro sia in un unico colpo d’occhio o anche soffermandosi ad ammirare ogni oggetto individualmente”, scrive Susanna.

Considera la texture

051116_susannasalk_7

“I dettagli dei “contenitori” che ci aiutano a disporre i nostri oggetti possono essere interessanti come le cose stesse”, scrive Susanna. “Qui, nella casa di Shelter Island di Jonathan Adler e Simon Doonan, le diverse texture di legno della libreria offrono un’ulteriore dimensione ed un carattere particolare ai loro tesori”.
I singoli momenti sono migliorati attraverso la giustapposizione tra loro: non necessariamente attraverso alternanza e comunanza, ma dalla chimica della combinazione e anche… dalla casualità.

Che bianco sia!

Photo by Simon Upton/The Interior Archive

Photo by Simon Upton/The Interior Archive

Inondate la vostra stanza di bianco e i ricordi dei vostri momenti speciali saranno subito in primo piano.
“Dipingete i muri ed il pavimento di bianco, scegliete il bianco per i suoi arredi principali in modo che essi sembrano scomparire … poi lasciate che i dettagli facciano parlare di sè”.

Ripeti, Ripeti, Ripeti!

susanna salk it's the little things

“Ripetere un dettaglio, specialmente se addosso ad un muro, crea armonia e permette che una varietà di proporzioni possano coesistere nello stesso spazio. In questa stanza, una serie di cartine geografiche di varie dimensioni e forme caratterizzano il muro e incorniciano la luminosa finestra.

Trova il giusto… squilibrio!

Photo by Kara Rosenlund

Photo by Kara Rosenlund

Qualsiasi oggetto stiamo sistemando, spesso l’asimmetria è più intrigante all’occhio rispetto al “perfect match”.  “L’armonia è colpita positivamente da una visuale non troppo equilibrata: vedere il gruppo di 3 bottiglie azzurre è certamente più interessante che vederne una a ciascun lato del quadro”.

E allora al lavoro… Date un’occhiata in giro, i vostri acquisti e ricordi preferiti abbinati insieme possono avere molto da dire!

A presto!

Veronica

 

 


 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply